Il percorso di studi per diventare manutentore aeronautico

Il percorso di studi per diventare manutentore aeronautico

Il corso di formazione di base in aula è rivolto a chi desidera intraprendere una carriera specialistica in qualità di tecnico aeronautico per la Categoria B1 (Aeroplani con motore a turbina) e B2 (Avionico).

Il percorso di formazione ha una durata di 20 mesi ed è composto da:

  • formazione teorica 
  • formazione pratica 

Il rilascio della licenza di manutentore aeronautico LMA da parte dell’autorità competente si ottiene al completamento di 2 ANNI di esperienza lavorativa retribuita in ditte di manutenzione approvate.

Formazione Teorica

La formazione teorica è costituita da 13 moduli che coprono tutte le materie di interesse aeronautico previste dalla normativa EASA. Al termine di ciascun modulo teorico, la scuola stessa ha il privilegio di somministrare il relativo esame. Gli esami teorici, in lingua inglese, sono costituiti da un numero variabile di domande a scelta multipla (3 alternative) e per taluni moduli (M7A-M9A-M10) anche da una o due domande a risposta aperta. La manualistica supporto delle lezioni è redatta in lingua inglese, la lezione frontale è invece erogata prevalentemente in lingua italiana.

Formazione Pratica

La formazione pratica prevede l’esecuzione di attività di manutenzione su aeromobili, motori, eliche e relativi componenti nel rispetto delle procedure contenute nei manuali di manutenzione. La scuola dispone di un laboratorio dedicato in cui gli studenti, sotto la supervisione degli istruttori pratici. La durata totale delle formazione pratica è di 1225 ore.

Attestati di superamento dell’esame dei moduli teorici

Alla conclusione dell’intero corso viene rilasciato un unico “Certificate of Recognition” che attesta il superamento di tutti gli esami teorici e l’esito positivo prove pratiche. Esso dovrà essere presentato all’Autorità Competente per il rilascio della Licenza insieme alla documentazione relativa all’esperienza pratica maturata secondo quanto stabilito dalla normativa. Tale certificato è valido in tutti gli Stati membri dell’EASA (European Aviation Safety Agency).

Le competenze richieste

  • PASSIONE PER L’AERONAUTICA E PER LE NUOVE TECNOLOGIE: il manutentore aeronautico lavora in uno dei settori tecnologicamente più avanzati, lo studio quando è mosso dalla passione porta all’eccellenza.
  • CONOSCENZA DELLA LINGUA INGLESE: è vivamente consigliato iniziare il percorso di studio con un livello B! di comprensione dell’inglese tecnico, la lingua principe del settore aviazione. 
  • CAPACITA’ DI LAVORARE IN GRUPPO: la risoluzione di problemi complessi passa sempre dalla condivisione delle proprie opinioni coi colleghi e dall’unione delle forze e delle capacità del gruppo di lavoro. 
  • IL DESIDERIO DI CONTINUARE AD IMPARARE: i corsi di aggiornamento saranno parte integrante della vita lavorativa, vi daranno gli strumenti per affrontare le nuove sfide che la tecnologia ci presenterà.

Non esistono requisiti fisici e nemmeno vincoli relativi all’età degli iscritti. 

I costi del corso

Il costo totale del corso è mediamente di 16.000 €. A questi si aggiungono il costo del cassetta attrezzi personale e  dell’abbigliamento dotato di dispositivi di protezione individuale DPI necessari per lo svolgimento della formazione pratica. 

Le possibilità lavorative

Il manutentore aeronautico è una figura sempre più richiesta nel settore, non solo a livello europeo. Per tutti gli studenti AEA che nell’arco dei 2 anni completano il ciclo di esami teorici e la formazione pratica è previsto l’inserimento nelle ditte di manutenzione italiane che collaborano con la nostra accademia. Il costo del corso viene così ripagato in un acro temporale di 15 mesi.